La tua azienda ha bisogno di un CRM oggi: 8 validi motivi

Ott

31

La tua azienda ha bisogno di un CRM oggi: 8 validi motivi

Spesso le aziende utilizzano fogli di calcolo, agende elettroniche e client di posta per raccogliere informazioni ed elaborarle. Alzi la mano chi non ha mai usato un foglio Excel per documentare le proprie attività aziendali!
Tuttavia questi metodi mostrano i propri limiti al crescere dei dati da elaborare: q
uando i fogli di calcolo iniziano a spargersi sul desktop diventa poi difficile organizzarli e condividerli con i colleghi.
Ciò determina una perdita di: tempo, informazioni, opportunità di vendita e potenziali clienti.

La gestione di queste attività può essere supportata dal CRM: un sistema informativo che centralizza tutti i dati in un unico database, confermandosi il supporto informatico fondamentale per mettere in atto una strategia efficace focalizzata sul cliente, e nel contempo, ottimizzata alla vendita e alla customer satisfaction (soddisfazione cliente).
Le informazioni possono così essere consultate in modo coordinato da tutti i reparti: digital marketing (marketing digitale), pre-sales (pre-vendita) e post-sales (post-vendita), project management (gestione progetto) e control management (controllo di gestione), rendendo più efficienti i flussi operativi.

In 3 parole CRM significa: Organizzazione, Pianificazione, Analisi. Scopri di più sui Servizi CRM di Info Easy e continua la lettura per capire come ottenere il ritorno di investimento fin da subito.

Il CRM dà una panoramica completa dei rapporti tra azienda e cliente: opportunità di vendita, stato degli ordini, fatture, ticket di assistenza etc; e permette di raccogliere e gestire informazioni su prospect e clienti, lungo tutto il funnel di vendita.
Ma non tutti i software sono uguali. Il CRM, per garantire l’efficacia attesa, deve essere necessariamente in cloud (applicazione web accessibile dal browser internet): per garantire l’accesso in tempo reale e concretizzare il concetto di azienda estesa “dove vuoi quando vuoi”. Questo è importante per ricevere – in modalità mobile (connessa e non) – informazioni riguardanti i propri clienti e i comportamenti di acquisto, con la possibilità di organizzare e velocizzare il processo di vendita in modo automatico.

Ma quanto si usa il CRM in Italia?

Secondo l’Osservatorio CRM 2017 la diffusione del CRM continua a crescere: il 52% delle aziende dichiara di avere un sistema CRM e di utilizzarlo, il 25% lo sta implementando (+8% rispetto al 2016), il 20% non ha un CRM (-7% rispetto al 2016), ma il 14% sta considerando la possibilità di dotarsene. In soli 2 anni le aziende che utilizzano una piattaforma CRM sono aumentate del 20%: nel 2015 erano il 60%, nel 2016 il 73%, nel 2017 l’80%.

Negli Stati Uniti però il 91% delle aziende sopra gli undici dipendenti possiedono e utilizzano un CRM. Questo implica che sì, i CRM si sono molto evoluti negli ultimi anni e rappresentano oggi un tassello essenziale nella strategia d’impresa, ma c’è ancora molta strada da fare.

Per ogni dollaro investito nell’implementazione del CRM, il ritorno d’investimento in guadagno è pari a 8,71$. Studio Nucleus Research

I CRM completamente italiani presenti sul mercato dell’industria 4.0 sono ancora pochissimi. Tra le soluzioni più complete ricordiamo il CRM NEAR in Cloud che nasce nel 2013 da un’idea condivisa di B@z e Info Easy e si integra perfettamente con i software gestionali, in particolare quelli del mondo TeamSystem.

Vuoi ottimizzare l’organizzazione della tua azienda?

8 motivi per cui è importante implementare il CRM in azienda

I CRM non hanno solo il merito di organizzare i contatti dei clienti: offrono una pletora di funzionalità che permettono di accelerare le vendite e rendere più efficace le strategie di marketing, se opportunamente integrati ad altre applicazioni (ad esempio: mail marketing, marketing automation, business intelligence).

Il CRM favorisce:

  1. La lead generation. Permette cioè di generare automaticamente una lista di lead interessati alle attività o ai prodotti offerti da un’azienda, a partire da fonti come social networks, visite sul sito internet, telefonate in entrata, iscrizioni a newsletter etc.
  2. La lead nurturing. Una volta raccolti questi contatti, giunge il compito più difficile, convertire l’interesse dell’utente in una vendita. I sistemi CRM aiutano a nutrire le relazioni con i lead dopo l’acquisizione: per instaurare una trattativa di vendita dai clienti ai prospect, dalla fase dopo la lead generation a quella di conversione e fidelizzazione.
  3. L’email marketing. Creazione di liste di mail a partire da segmentazioni definite che permettono di avviare campagne di marketing verticali e di misurarne le performance. Inoltre, nel caso dell’e-commerce, il CRM permette di inviare dei reminder agli utenti che hanno abbandonato articoli nel carrello, di inviare mail con “consigli d’acquisto” a partire dalle informazioni immagazzinate nel CRM: storico degli ordini e preferenze d’acquisto.
  4. L’invio di preventivi e fatture sulle esigenze del cliente. Quando un contatto è pronto per fare un acquisto i sistemi di CRM convertono automaticamente i preventivi in fatture, le quali possono essere importate automaticamente nei sistemi di pagamento utilizzati.
  5. Tracciamento degli ordini attraverso l’accesso rapido alle informazioni di contatto e acquisto direttamente dalle dashboard.
  6. Le previsioni di vendita per valutare le trattative commerciali, il potenziale di vendita e per individuare le migliori opportunità. Ciò elimina il bisogno di raccogliere dati e produrre grafici manuali con risultati importanti sull’efficienza del reparto vendita in termini di tempo.
  7. Il tracciamento delle performance delle attività svolte con account dedicati ad ogni componente dello staff. Questo favorisce il tracciamento delle attività in termini di: numeri, preventivi, incentivi ricevuti ed altre metriche che permettono al personale di individuare il modo migliore per raggiungere gli obiettivi settimanali e mensili. Tale vantaggio, insieme ai big data, permette di studiare l’evoluzione dell’azienda in termini di strategia, e, in fasi/analisi più avanzate, elaborazioni predittive sull’azienda.
  8. Il tracciamento dei competitor attraverso sistemi di monitoraggio riguardanti le loro attività sui social media, la pubblicazione di comunicati stampa ed altre notizie riguardanti l’azienda.

Dunque, solamente integrando ed elaborando i dati – online o offline – si potranno sfruttare le enormi potenzialità del marketing digitale che consentirà di porre sul mercato offerte altamente personalizzate.

Scopri di più su NEAR! La piattaforma web 3 Servizi in 1: CRM, Portale Clienti, App mobile per la gestione delle attività.

Richiedi Ora la tua Demo Gratis per 30 giorni


Sitografia e Fonti:

Video:

Chiamaci senza Impegno