Concorso Letterario Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

Info Easy promuove:

La Fondazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bologna, a seguito di proposta della Commissione Economia per la Cultura ha approvato il progetto di istituire un Concorso Letterario riservato agli Iscritti agli Ordini Professionali del territorio nazionale.

Il Concorso sarà inserito nell’ambito degli eventi della Festa Internazionale della Storia dell’Alma Mater di Bologna.

Condividiamo l’interessante iniziativa della Commissione Economia per la Cultura!

A Bologna il progetto ha suscitato la curiosità e l’interesse di molti colleghi commercialisti, per questo motivo anche Info Easy sostiene questa iniziativa nella convinzione che lo scambio di idee ed esperienze tra colleghi avvicini maggiormente gli Ordini a linguaggi e temi di grande attualità.

Periodo di validità del Bando:

dal 1 Giugno al 20 Agosto 2018.

Finalità del Concorso

Offrire ai Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili operanti nel territorio nazionale un momento di riflessione e di valorizzazione della cultura, intesa come strumento di analisi e di apprendimento del mondo in cui operano.

Concorso ODCEC

Concorso Letterario riservato agli iscritti agli Ordini Professionali dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili del territorio nazionale.
Si concorre inviando un racconto inedito in lingua italiana, sul tema: Il ruolo della donna dalla storia antica ai giorni nostri. Redigi il tuo racconto e invialo con il modulo online del Bando ODCEC

Partecipazione gratuita

Per avere maggiori informazioni sul Bando del Concorso Letterario ODCEC vai a Norme del Concorso dove troverai tutte le info relative a: concorso, modalità di partecipazione, giuria e comitato di lettura e premi.

Premiazione

La premiazione dei 3 vincitori sarà a Bologna il 20 Ottobre 2018 dalle 16,00 alle 19,00 (il luogo verrà comunicato sul sito ufficiale ODCEC). Ai vincitori verrà proposta la pubblicazione del racconto a cura di Edizioni Minerva. Ci saranno ospiti d’onore, rappresentati da figure femminili di rilievo.

Chiamaci senza Impegno